Alla scoperta delle grotte di Alghero

Grotte Alghero

La natura calcarea delle rocce che caratterizzano il territorio a nord di Alghero e l’azione secolare del mare e dei fenomeni atmosferici hanno dato vita a una miriade di sistemi carsici e di grotte. Elementi che contribuiscono alla grande fascino di questi luoghi.

Le grotte, principalmente concentrate nell’area del promontorio di Capo Caccia e di Punta Giglio, a qualche chilometro da Alghero, possono essere suddivise in due tipologie: quelle di superficie e quelle sommerse. Tra queste ultime si possono annoverare la grotta marina più ampia del Mediterraneo: la Grotta di Nereo o la suggestiva Grotta dei Fantasmi.
Tra le grotte di superficie, sicuramente la più nota è la Grotta di Nettuno, parzialmente sommersa.

In tutto, sono state contate fino a cinquanta grotte di considerevole dimensione e centinaia di altre cavità più modeste. Non tutte sono facilmente raggiungibili e accessibili ai non esperti.

La Grotta di Nettuno, in particolar modo, durante il periodo primavera-estate di ogni anno, è visitata da migliaia di turisti che rimangono affascinati dalle naturali sculture calcaree e dai laghi ipogei (non tutti visitabili) che essa nasconde.

Immersioni nella Grotta di Nereo

Nell’Area Marina Protetta di Capo Caccia, a poca distanza da Alghero, Sardegna, si trova una grotta sommersa di straordinarie dimensioni e di grande fascino: la Grotta di Nereo. In quell’area caratterizzata dalle rocce calcaree che può contare anche su uno splendido esempio di grotta di superficie, come la Grotta di Nettuno, la Grotta di Nereo offre, agli appassionati di diving, un’occasione immancabile per scoprire un mondo sommerso di particolare bellezza.

Con i suoi circa 300 metri di lunghezza, i suoi tunnel e i suoi cunicoli, questa grotta rappresenta un vero e proprio museo della vita marina del mediterraneo, ospitando una varietà incredibile di pesci, crostacei e spugne. A pochi chilometri da Alghero, la Grotta di Nereo promette ai subacquei incontri indimenticabili, tanto da divenire, nei periodi di primavere ed estate, la meta calda del diving.

La grotta ha un accesso principale semplice, a pochi metri dal livello di galleggiamento; raggiunge una profondità massima di -33 mt. La difficoltà dell’immersione è valutata come media.

La Grotta di Nereo può essere facilmente raggiunta da Alghero.Se state cercando un modo semplice ed economico per raggiungere la Sardegna, affidatevi ai voli per la Sardegna suggeriti da Info Viaggio.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca un volo